News

A Coverciano l'incontro tra il Settore Tecnico dell'AIA e i Presidenti regionali

Il primo agosto ha preso il via oggi a Coverciano l’incontro di inizio Stagione Sportiva tra il Settore Tecnico dell’AIA ed i Presidenti dei Comitati Regionali e Provinciali di Trento e Bolzano, a cui ha partecipato il presidente del CRA Sicilia Michele Cavarretta.

In apertura, il nuovo Responsabile Matteo Trefoloni ha presentato la sua squadra composta dai Vice Marco Ivaldi (nord), Riccardo Tozzi (centro) e Domenico Celi (sud), dal Coordinatore Marcello Marcato e dai Responsabili dei moduli Enzo Meli (Regolamento e Perfezionamento Tecnico - calcio), Francesca Muccardo (Regolamento e Perfezionamento Tecnico - calcio a cinque), Valentina Garoffolo (Talent & Mentor), Vincenzo Gualtieri (Preparazione atletica) e Angelo Pizzi (Bio-Medico), presente anche il Componente Stefano Papi.

Organi Tecnici CAN D, CAI e CAN 5, Responsabile Settore Tecnico

Il Comitato Nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri, riunito in Roma, ha deliberato il 4 luglio, la nomina dei Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali CAN D, CAI e CAN 5, e del Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale, per la Stagione Sportiva

2020/2021, confermando Francesco Paolo SAIA della sezione di Ragusa alla CAN D, e Gaetano INTAGLIATA di Siracusa alla CAI, e come nuova nomina Salvatore OCCHIPINTI della sezione di Siracusa.

Formazione e vicinanza continua nell'emergenza sanitaria con Pisacreta, Archinà e Gialluisi

Con l'ultima riunione del Comitato Regionale Arbitri della Sicilia, a cui hanno preso parte tutti i Componenti, i Referenti, e i Collaboratori - l'ultimo venerdì di giugno, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza per il contenimento del Coronavirus - si è conclusa una Stagione certamente particolare, da ricordare, che nonostante il distanziamento sociale e le limitazioni, la vicinanza non è mai mancata da parte di tutte le componenti nazionali e regionali dell'AIA.
“L'AIA si è dimostrata vicina ai suoi associati e ha saputo rispondere con misure idonee per affrontare questo periodo – ha sottolineato il Presidente del CRA Michele Cavarretta – e anche in questo periodo è stato importante continuare a confrontarci e continuare le nostre attività, ovviamente con modalità diverse, perché pensare alla nostra passione ci ha aiutati a superare questo momento”.