News

I giovani arbitri al raduno di metà Campionato - Sezione di Marsala

In occasione del giro di boa della prima parte dei Campionati, la Sezione di Marsala ha organizzato sabato 8 febbraio, il Raduno di metà Stagione Sportiva, coinvolgendo gli arbitri e gli osservatori in forza all’Organo Tecnico Sezionale.
Nella mattinata il Presidente sezionale Biagio Girlando, insieme a Salvatore Mangano e al Vicepresidente, Angelo La Pillo, ha riunito gli osservatori presso la sede della Sezione, al Palasport di Marsala, impartendo disposizioni varie e discutendo su argomenti inerenti alle visionature e alla stesura della relazione. Contemporaneamente nella pista atletica dello stadio Lombardo - Angotta, Angelo Attinà per il calcio e Luciano Agueci per il calcio a 5 hanno seguito gli arbitri nella effettuazione dei test atletici (Yo-Yo e Ariet), a cui era presente il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia Michele Cavarretta.
Nella tarda mattinata i lavori sono proseguiti nella sala riunioni della Sezione, con gli interventi di Biagio Girlando e di Michele Cavarretta che hanno approfondito argomenti riguardanti l’attività arbitrale, le disposizioni dell’Organo Tecnico Sezionale e numerosi interessanti aspetti della figura dell’arbitro. Dopo il pranzo il raduno è continuato con gli interventi di Angelo Attinà e Luciano Agueci ed una lezione sulla compilazione del referto di gara tenuta dall’arbitro regionale Giovanni Lentini. I quiz sul regolamento hanno concluso l’evento.
A fine lavori il Presidente Girlando ha ringraziato Michele Cavarretta per aver dato un contributo tecnico in una prospettiva regionale.
"Tutti questi ragazzi - ha concluso Girlando - hanno voglia di apprendere e di migliorarsi e ascoltare lezioni che li proiettino a livello regionale e nazionale e rappresentano momenti insostituibili per la crescita tecnica e atletica di tutti".

Sentite condoglianze alla famiglia Castronovo

Con immensa tristezza e sentito dolore comunichiamo che ci ha lasciati, dopo una lunga malattia, un amico e collega Benedetto Castronovo.

Ha servito l'associazione e ha contribuito per la crescita di giovani arbitri, svolgendo la funzione di Tutor accompagnando i ragazzi e partecipando sempre attivamente alla vita sezionale fino alla fine.

Verrà reso l'ultimo saluto al nostro collega, Lunedì 24 Febbraio alle ore 11:30 presso la Chiesa del Cimitero di Sant'Orsola.

Il Presidente Cavarretta Michele, il vicepresidente Costa Paolo, il segretario regionale Oneglia Francesco, uniti a tutti i componenti, referenti e collaboratori regionali fanno le più sentite condoglianze alla famiglia Castronovo unendosi al dolore e alla preghiera.

 

Caltanissetta Visita CRA

In occasione dell'ultima RTO, la sezione di Caltanissetta ha avuto il piacere di ricevere la visita del presidente del C.R.A. Sicilia Michele Cavarretta.
Da relatore della riunione, il Presidente ha focalizzato la sua attenzione sull'aspetto tecnico della nostra attività. Analizzando insieme ai nostri associati, tramite la visione di alcuni video, specifiche situazioni di gioco. La prima riguardava il calcio d'inizio; il nostro "bigliettino da visita", dal momento che è la prima occasione per mettere alla prova il livello di concentrazione dell'arbitro, il quale è tenuto a far ripetere se non è stato eseguito regolarmente, così da poter dare fin da subito un'impressione di professionalità. La stessa diligenza non può mancare innanzitutto nella gestione del "dopo", vale a dire di quelle situazioni che si creano in seguito a provvedimenti rilevanti, ma neanche in situazioni "banali" come potrebbe essere una rimessa laterale, un fallo a centrocampo, o una ripresa di gioco. In questi casi un ottimo posizionamento ci mette nelle condizioni di poter valutare correttamente, e ovviamente ci rende credibili.
Successivamente sono stati visionati alcuni filmati di calcio a 5. Anche in questo contesto la distrazione non può essere contemplata, perché altrimenti si rischia ad esempio di fischiare ingiustamente un'infrazione commessa dal portiere o di prendere un provvedimento disciplinare nei confronti del calciatore sbagliato. In particolare nel tiro libero è fondamentale identificare il calciatore incaricato del tiro, far rispettare la distanza e agire di prevenzione. Per quanto riguarda le riprese di gioco, occorre la massima scrupolosità; poiché in un campo di dimensioni minori, esse possono diventare cruciali. Come nel calcio a 11 con gli assistenti, anche nel futsal una buona collaborazione con gli altri direttori di gara non può che apportare benefici e favorire la buona riuscita dell'incontro.
La serata si è conclusa con una conviviale che ha visto la partecipazione di molti associati nisseni, a dimostrazione del fatto che il presidente Cavarretta sarà sempre il benvenuto a Caltanissetta.