Un momento di crescita con Giorgio Niccolai - Sezione di Caltanissetta

“La presenza di Giorgio Niccolai nella sezione rappresenta un momento di sicura crescita per gli associati nisseni e non solo: per volontà del Consiglio Direttivo Sezionale, infatti, sono stati invitati anche i colleghi siciliani a disposizione della CAN D al fine di dare a tutti l'opportunità di partecipare ad un importante momento di confronto”. Nell'introdurre il collega, il Presidente Domenico Amico ha sottolineato l'importanza di incontrare in sezione un collega che vanta 175 presenze in serie A, 24 gare internazionali e che, attualmente, è componente della CAN D. “offre sicuramente l'opportunità ai più giovani di conoscere da vicino un grande arbitro e un grande uomo – ha sottolineato Amico – mentre i più esperti possono fruire di un momento di sviluppo tecnico e associativo non indifferente".

Non ha voluto mancare all'appuntamento il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia Michele Cavarretta, che ha apprezzato la presenza in sala di numerosi associati provenienti dalle sezioni siciliane, segno che condividere la presenza di ospiti così qualificati sia un momento importante per l'intero movimento arbitrale siciliano. Presenti, tra gli altri, il componente della CAN D Francesco Saia, i Presidenti delle sezioni di Agrigento ed Enna, Drago e Di Gregorio, il vice Presidente del CRA Sicilia Paolo Costa coi componenti Gaspare Cernigliaro e Gaetano Intagliata. 

Giorgio Niccolai, con l'ausilio di alcune video clip, ha sottolineato l'importanza della concentrazione che un arbitro deve tenere alta per espletare al meglio il proprio incarico. Ha, poi, ricordato che la crescita di un arbitro passa attraverso il continuo studio del regolamento e un'ottimale condizione fisica ed atletica. Giorgio ha interagito con alcuni giovani associati coinvolgendoli nel trovare la giusta soluzione ad alcune situazioni di gioco proposte attraverso i filmati. Per quasi un'ora e mezza ha intrattenuto i presenti tenendo desta l'attenzione anche attraverso il racconto di alcuni divertenti aneddoti: tra questi ha ricordato che in occasione della sua ultima gara alla CAN è stato designato allo stadio di San Siro di Milano con l'assistente nisseno Michele Giordano, anche lui all'ultima gara di serie A.

La serata si è conclusa con un momento di convivialità in un locale cittadino.