Raduno regionale di metà stagione degli Arbitro e Osservatori del C5

Con il calcio a cinque e gli osservatori di calcio “a 11” si chiudono i raduni di metà campionato del Comitato Regionale Arbitri Sicilia, che ha visto impegnati ad Enna, arbitri, assistenti e osservatori a disposizione dei campionati regionali.
Gli arbitri e gli osservatori arbitrali in forza all’organico del futsal regionale si sono riuniti domenica 12 gennaio, per affrontare i test atletici, i quiz tecnici, regolamentari e didattici, e per le disposizioni tecniche, alla presenza del Presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia Michele Cavarretta, dei responsabili regionali del calcio a 5 Antonino Ignazzitto e Mariano Previtera e del Componente del Settore Tecnico dell’AIA per il calcio a 5 Vito Di Paola.
“Sono soddisfatto di questo gruppo – ha sottolineato in apertura Michele Cavarretta - State lavorando bene e vi vedo in grande crescita; coinvolgete un numero sempre più qualificato di arbitri e osservatori”. Mariano Previtera ha approfondito il ruolo dell’osservatore e la relazione, Antonino Ignazzitto si è dedicato all’analisi dei video di gare dei campionati regionali.
Gli osservatori di calcio “a 11” hanno chiuso la serie dei raduni il 25 gennaio, sempre a Enna, dove, assieme a Cavarretta, i responsabili Orazio Postorino e Antonino Sciabarrà, hanno affrontato e analizzato una chiave di lettura della prestazione arbitrale con metodologie in linea con gli standard degli Organi Tecnici nazionali. Si sono soffermati in particolare su episodi e atteggiamenti che evidenziano la personalità del direttore di gara nelle varie fasi, cogliendone le sfumature e i dettagli in relazione alle capacità, all’impegno profuso e ai risultati ottenuti. Ma il momento più emozionante si è registrato quando il responsabile Orazio Postorino, a conclusione, ha comunicato a tutti che questo sarà per lui l’ultimo incontro con tutti gli osservatori perché, dopo otto Stagioni di incarichi nel Comitato Regionale, sarà l’ultimo anno, come da Norme di Funzionamento, anche se ancora fino a fine campionato con molti avrà modo di incontrarsi. Un lungo applauso dei presenti ha confermato il continuo e meritevole lavoro svolto in tutti questi anni da Postorino, a stretto contatto con gli osservatori ai quali ha trasmesso passione e preparazione