Torneo Amicizia: vince Palermo per la seconda volta consecutiva

La Sezione di Palermo si aggiudica l’edizione 2018 del Torneo dell’Amicizia e della Memoria, indetto dal Comitato Regionale Arbitri della Sicilia, riservato esclusivamente alle dodici Sezioni arbitrali dell’isola e dedicato a tutti gli associati siciliani scomparsi. Gli “arbitri calciatori”, dopo una combattutissima finale con la consorella Trapani nel campo sportivo di Carini, per la seconda volta consecutiva vincono il torneo e raggiungono Messina e Caltanissetta, le sole che detenevano per due volte il titolo.
Organizzato quest’anno nello splendido territorio della Provincia di Palermo, con diversi impianti sportivi e con sede logistica nella struttura ricettiva di Terrasini dal 1 al 3 giugno, le rappresentative sezionali siciliane si sono affrontate con sempre maggiore passione e tecnica agonistica, a dimostrazione dell’impegno e degli sforzi che tutte le sezioni siciliane mettono nel partecipare a tale evento.
La partita finale, diretta da Salvatore Di Giovanni (Acireale) con gli assistenti Pietro Anile (Acireale) e Silvestro Messina (Catania), ha visto il Palermo sconfiggere la compagine trapanese dopo una gara combattuta che ha regalato momenti di grande agonismo e spettacolo.
La Sezione di Palermo, presieduta da Fabio Cigna, si è impegnata con una squadra di associati per la buona riuscita dell’evento: «Ci siamo impegnati – ha detto Cigna – per organizzare questa edizione e assicurare un’assoluta tranquillità per piacevoli giornate di sport, di sole e di mare ai colleghi e alle loro famiglie».
Grande partecipazione di tutte le Sezioni che hanno condiviso momenti di svago in questo fine settimana di caldo e di sole. «Questo è un momento importante per la vita associativa degli arbitri siciliani e per le loro famiglie – ha sottolineato il Presidente del Comitato Regionale, Michele Cavarretta – per trascorrere un fine settimana tra sport, mare e attività culturali».
Questa edizione ha visto la partecipazione di circa cinquecento persone, tra associati, mogli, figli e amici, che hanno affollato la struttura turistica posta sulle rive della costa tirrenica della provincia palermitana. Premiata la Sezione di Ragusa per il Fair Play, che ha schierato una formazione giovanissima, e premiata la sezione di Catania per il maggior numero di partecipanti all’evento, dopo Palermo che, essendo sezione organizzatrice, ha ceduto volentieri il premio agli ospiti etnei. “E’ un appuntamento – ha concluso Cavarretta – che ci permette di rinsaldare in un clima di serenità, dopo la lunga e impegnativa stagione arbitrale appena trascorsa, lo spirito e l’amicizia tra le sezioni”.

Nelle foto alcuni momenti dell’evento