Raduno OTS della Sezione AIA di Acireale

Raduno-OTS-Acireale

Venerdì 12 e sabato 13 ottobre scorso si è svolto presso una nota struttura alberghiera di Nicolosi, paese alle pendici dell’Etna, il consueto raduno di inizio anno per gli arbitri e gli osservatori a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale di Acireale.

Sono stati due giorni intensi di lavoro, durante i quali i giovani direttori di gara hanno affrontato le prove atletiche ed i quiz regolamentari, brillantemente superati, mentre gli osservatori arbitrali hanno sostenuto i test sul Regolamento.

Una due giorni proficua per gli associati acesi che hanno partecipato a questo appuntamento tecnico-associativo che è valso loro per l’aggiornamento ed il perfezionamento. Un raduno organizzato dal Presidente di Sezione, Olindo Ausino, che si è avvalso dell’aiuto prezioso di tutto il Consiglio Direttivo, specialmente del Presidente onorario Filadelfo Grasso e dei due Vice Mario Mascimino e Mariano Previtera.

Durante le due giornate sono intervenuti il Presidente del Comitato Regionale Arbitri, l’acese Rosario D’Anna, il Presidente provinciale del CONI Giuseppe Crisafulli, il Delegato della FIGC del Comitato provinciale di Catania Carmelo Pergolizzi, il Delegato della FIGC del Comitato di Enna nonchè nostro associato Salvatore Marano, il componente del CRA Giuseppe Velardi ed il membro del Settore Tecnico Ugo Pirrone. Ha altresì portato il suo saluto e quello del Calcio Catania, il segretario generale della massima società etnea, Claudio Cammarata.

Il Presidente regionale Saro D’Anna ha parlato alla platea di validi argomenti tecnici ed associativi, che sono stati ascoltati con la massima attenzione da parte di tutti i partecipanti.

Alla fine della due giorni vi è stata la visibile soddisfazione del Presidente Ausino, insieme a quella dei suoi più stretti collaboratori per lo svolgimento del raduno.

Nunzio Leone

Nella foto, al tavolo da sn. Marano, Pirrone, Grasso, D’Anna, Ausino (in piedi), Velardi, Pergolizzi, Mascimino e Previtera.

Nelle altre foto: l’intervento di D’Anna; la consegna di alcuni di alcuni doni agli ospiti.