La quarta volta di Andrea Battaglia

Battaglia-Presidente-AIA-Ragusa

Confermato per il quarto mandato consecutivo il presidente uscente Andrea Battaglia nel corso dell’Assemblea Elettiva tenutasi nei locali sezionali nel pomeriggio di sabato 12 maggio. Hanno votato 55 associati su 83 aventi diritto al voto, sull’unica candidatura presentata che ha riportato 49 voti (2 schede nulle e 4 schede bianche).

Andrea Battaglia è stato nominato arbitro nel 1979, divenuto osservatore nel 1989 e arbitro benemerito dal 2006, ha svolto una intensa attività arbitrale soprattutto come assistente arbitro nei campionati di serie C e dal 1998, ininterrottamente, dirige la sezione di Ragusa.

Nel suo programma ha messo in evidenza soprattutto la formazione e l’inserimento dei giovani sia dal punto di vista tecnico che associativo e l’unità sezionale che può garantire una sintonia di intenti e il raggiungimento di traguardi sempre più prestigiosi.

Hanno chiesto la parola i colleghi Orazio Sortino, Fabio Fidone, Martina Bovini e Giovanni Calabrese che hanno voluto sottolineare il nuovo clima di maturità, armonia e unità raggiunto dalla sezione grazie soprattutto all’ottimo lavoro svolto dal presidente e dal consiglio direttivo, superando tutte le incomprensioni e gli eventuali malintesi che in questi anni si erano anche involontariamente creati con alcuni associati.

E così alla 19,20, dopo le operazioni di voto e lo scrutinio delle schede alla presenza del componente CRA Luigi Pillitteri, il presidente dell’assemblea elettiva Luigi Bellassai, coadiuvato dal vice Ottavio Arancio, dal segretario Giuseppe La Barbera e dagli scrutatori Benito Palazzolo e Giuseppe Martorina, che hanno garantito la regolarità delle operazioni di voto, proclama eletto alla carica di presidente sezionale l’arbitro benemerito Andrea Battaglia.

“La sezione ha raggiunto una grande maturità – ha dichiarato Andrea Battaglia – è rimasta unita e compatta anche nei momenti più difficili e con questa nuova armonia che mi dà molta più forza e più stimoli possiamo guardare al futuro con serenità e lavorare come sempre con immutata passione e impegno; devo ringraziare tutti gli associati per la fiducia accordatami”.

Giuseppe La Barbera