Il Presidente Rosario D’Anna al Raduno Sezionale

Raduno-OTS-AIA-Agrigento

Divertimento, spirito di gruppo, aggregazione e, soprattutto, molte nozioni e disposizioni tecniche: questi gli elementi caratterizzanti del raduno degli arbitri a disposizione dell’Organo Tecnico della Sezione di Agrigento svoltosi nella Città dei templi lo scorso 9 ottobre.

Sin dalle prime battute del ritrovo sono emersi il forte legame, lo spirito di amicizia e complicità che hanno caratterizzato per tutta la giornata il sentimento dei giovani arbitri. I lavori sono iniziati con l’esecuzione dello Yo-Yo Test per gli oltre sessanta ragazzi partecipanti, alcuni dei quali si sono particolarmente distinti per i tempi di percorrenza ottenuti. Tutte le attività si sono svolte sotto la supervisione del Vice Presidente Calogero Arena, che ha dispensato consigli utili sulla preparazione e la prevenzione dagli infortuni.

Alle ore 11 i lavori sono proseguiti presso la sala convegni del Grand Hotel dei Templi con l’effettuazione dei quiz tecnici interattivi, coordinati e successivamente corretti da Rosario Perrone e Carmelo Taormina, i quali hanno commentato l’esito delle prove. Subito dopo prendeva la parola il Presidente Onorario, Giuseppe Liberto, che augurava una buona stagione a tutti i giovani arbitri della Sezione. Successivamente il Componente C.R.A. Salvatore Contino, appartenente alla Sezione agrigentina, si soffermava sulla valutazione ed applicazione della regola 11, che tratta del fuorigioco.

Toccava quindi al Presidente Regionale, Rosario D’Anna, appositamente intervenuto, che dapprima si è complimentato con i dirigenti sezionali, in testa il Presidente Armando Salvaggio, per l’organizzazione del raduno, e successivamente ha “incantato” la platea parlando dell’aspetto atletico, delle ripercussioni che uno stato di forma atletica di alto livello ha sulla conduzione tecnica e disciplinare della gara, sulla necessità che ogni arbitro mantenga, anche nelle categorie “minori”, lucidità e reattività decisionale fino all’ultimo secondo di gara. Inoltre D’Anna si è soffermato sull’importanza dei comportamenti da seguire nell’espletamento del ruolo, chiudendo poi il proprio intervento con l’augurio che tra i partecipanti al raduno siano in tanti al termine della stagione sportiva a poter approdare nelle categorie regionali.

Dopo il discorso di D’Anna è seguito il Presidente di Sezione, Armando Salvaggio, che ha impartito le disposizioni tecniche per la stagione, soffermandosi in particolare sull’aspetto disciplinare e comportamentale ed illustrando la circolare n°1.

La pausa ai lavori è stata data in occasione del pranzo, a base di pesce, culminato con le famosissime “sfinge”, dolci tradizionali della città di Canicattì.

Subito dopo i Vice Presidenti, Calogero Arena ed Antonio Lo Giudice, hanno illustrato agli arbitri la corretta compilazione del referto di gara, sottolineando la serietà, l’attenzione e la cura che si deve avere nella stesura dello stesso. L’augurio generale di una stagione sportiva piena di soddisfazioni per tutti ha concluso l’appuntamento di carattere tecnico-associativo.

Nella foto, l’intervento di D’Anna, seduti al tavolo, da sn. Liberto, Salvaggio, Contino e Taormina.

Nelle altre foto, lo yo-yo test “osservato” da D’Anna, Salvaggio ed Arena; un momento conviviale.

IMG_1393 - Copia

IMG_1545 - Copia