Il Presidente Nicchi al Raduno degli arbitri acesi

marcello-nicchi-acireale

Il Presidente Marcello Nicchi è intervenuto lo scorso 25 settembre al Raduno Precampionato OTS della Sezione di Acireale. Nicchi, che la sera prima è stato in visita alla Sezione di Catania, non appena ha saputo che si stava svolgendo il raduno ha voluto esserci, facendo in tal modo una gradita sorpresa ai numerosi associati presenti.

“Quando so che si riuniscono degli arbitri, se posso essere presente, io vado”, con queste parole Nicchi ha iniziato il suo discorso tra gli applausi scroscianti della platea. “L’AIA – ha continuato – non è un’Associazione verticistica, non lo è più, perché cerca di andare verso coloro che non possono raggiungere Roma. Le Sezioni sono il pilastro della nostra organizzazione, perché la cosa più bella da fare, più gratificante è dare una mano ed accompagnare un ragazzo per i campi di periferia quando inizia ad arbitrare”.

Il Presidente ha poi rimarcato come “l’arbitraggio serve a muoversi nella vita e qua, in Sicilia, ho imparato molto, perché arbitralmente sono cresciuto in questa terra”. Al termine del suo intervento Nicchi ha scambiato qualche impressione con dei giovani colleghi, che gli hanno posto domande anche sulla conduzione quotidiana dell’AIA. Il Presidente regionale, l’acese Rosario D’Anna, ha ringraziato Nicchi per questa visita agli arbitri di Acireale. “La presenza del Presidente nazionale – ha affermato D’Anna – era dovuta nei tempi andati ad eventi eccezionali, come ben sanno i colleghi con più anni di tessera. Io ti sono grato per la tua vicinanza a quella che molti chiamano la Sezione Sicilia. La tua prossimità agli associati è resa visibile anche dal tuo “giro” attraverso le 212 Sezioni d’Italia”.

Ha espresso tutta la sua soddisfazione anche il Presidente sezionale, Olindo Ausino, orgoglioso del fatto che Nicchi sia tornato a visitare la Sezione a distanza di meno di un anno: “Caro Marcello – ha detto – stavolta sei venuto ad un nostro raduno ed hai così la possibilità di conoscere i nostri giovanissimi arbitri, che sono la linfa vitale delle Sezioni e quindi dell’Associazione”.

Il raduno, svoltosi come ormai consuetudine nel paese di Nicolosi, alle pendici dell’Etna, è stato perfettamente organizzato dal Presidente Ausino, dai due Vice, Giovanni Greco e Francesco Antonio Grasso, e dai consiglieri Pippo Bella e Mario Mascimino.

Hanno presenziato anche il Presidente del CONI di Catania, Pippo Crisafulli, il Delegato della FIGC di Catania, Carmelo Pergolizzi, il Delegato della FIGC di Enna, l’acese Salvatore Marano, i componenti CRA, Totò Contino, Salvo Occhipinti e Pippo Raciti, i componenti CAI, Giorgio Vitale, e CAN 5, Alessandro Radicello, i Presidenti sezionali Armando Salvaggio (Agrigento), Calogero Schifano (Caltanissetta), Piero Giallanza (Catania), Filippo Tilaro (Enna), Orazio Postorino (Messina), Fabio Cardella (Palermo), Andrea Battaglia (Ragusa) e Giuseppe Abbate (Siracusa) ed il Presidente onorario della Sezione acese, Filadelfo Grasso.

Rodolfo Puglisi

Nella foto; da sn Nicchi, Ausino, D’Anna