I giovani arbitri pronti ed affidabili

Raduno-OTS-Ragusa

Riscontri positivi ai test atletici-tecnici sostenuti dai giovani arbitri iblei al Raduno Provinciale organizzato sabato 6 ottobre dalla Sezione di Ragusa per arbitri e osservatori a disposizione dell’organo tecnico provinciale.

Nel corso della intensa giornata di lavoro, i giovani direttori di gara, si sono sottoposti prima ai test atletici al campo Petrulli e poi ai quiz tecnici sul regolamento nei locali sezionali di via Archimede.

I lavori sono stati coordinati dal Presidente della Sezione Andrea Battaglia e dai suoi collaboratori che hanno predisposto tutto quanto necessario per la realizzazione dell’importante incontro. Il referente atletico regionale e sezionale Roberto Massari ha introdotto le novità dei test yo-yo, ai quali vengono sottoposti gli arbitri, e le verifiche atletiche hanno dato risultati decisamente positivi per la soddisfazione del Presidente che ha potuto notare la grande responsabilità dei giovani della Sezione che hanno compreso l’importanza che riveste la preparazione atletica per assolvere in modo corretto e ottimale la funzione arbitrale.

Anche la preparazione tecnica è stata messa alla prova con le nuove metodologie adottate dall’AIA a tutti i livelli, sottoponendo i ragazzi ai nuovi quiz “vero o falso”, la cui risposta deve essere data entro cinque secondi, per ricreare anche nei test quella stessa velocità e rapidità con cui ogni arbitro deve prendere le decisioni nei terreni di gioco. Pochi sono stati gli errori commessi, anche se poi sarà il campo a dare l’effettiva capacità di applicazione delle regole del gioco.

I lavori dei test, oltre che dai collaboratori sezionali, sono stati seguiti dal componente del settore tecnico nazionale dell’AIA Nunzio Manusè della Sezione di Acireale, e dal segretario del Comitato Regionale Arbitri, Salvo Di Marco della Sezione di Palermo, che si sono complimentati con i giovani arbitri della nostra Sezione per le capacità dimostrate nei test.

La giornata è continuata con la proiezione di alcuni filmati di gare di diverse categorie, commentati da Manusè, che hanno permesso una partecipazione ampia e costruttiva dei presenti, ai quali era richiesta la decisione che in quel momento sarebbe stata presa, prima di sentire il parere ufficiale della Commissione Tecnica. “L’obiettivo di questi filmati – ha sottolineato Nunzio Manusè – è quello di diffondere su tutto il territorio nazionale una uniformità nelle decisione arbitrali in tutte le categorie, per evitare nei campi difformità dovute a personali interpretazioni e allenare i colleghi alla rapidità delle decisioni”.

“Adesso – ha detto alla fine della giornata, il Presidente Andrea Battaglia – sarà il campo a dare la dimostrazione dell’effettiva capacità arbitrale di questi giovani, alcuni dei quali sono già pronti ad esordire nei campionati regionali fin da subito e a gennaio in quello di Prima Categoria; le verifiche hanno dimostrato l’impegno nella preparazione (tecnica ed atletica) e adesso grazie al continuo allenamento, al sacrificio e all’impegno costante molti di loro potranno sicuramente arrivare a traguardi prestigiosi”.

Nel frattempo, in Sezione si lavora per dare inizio, alla fine del mese, al nuovo corso per ottenere la qualifica arbitri di calcio, con l’obiettivo di reclutare nuove forze e garantire al meglio la regolarità delle gare.

Giuseppe La Barbera