Castelvetrano: giornata della Legalità

Sezione di Marsala:

Nella giornata dedicata alla legalità, l’Associazione Sportiva Civitas di Castelvetrano ha organizzato il 19 maggio l’ottavo torneo della legalità, dedicato al presidente dell’Associazione Antonio Zanda morto nel 2015, svoltosi allo stadio “Paolo Marino” alla presenza di tanti studenti degli Istituti superiori di primo e secondo grado.

Al torneo hanno partecipato: L’Associazione Sportiva Civitas, La Nazionale dei Magistrati del Consiglio Superiore della Magistratura, i Magistrati della Corte D’Appello di Palermo, tra cui il figlio del Giudice Paolo Borsellino ucciso dalla mafia con cinque uomini di scorta il 19 luglio del 1992, la squadra del VI° Reggimento dei Bersaglieri di Trapani, che si sono aggiudicati il torneo.

Una giornata molto importante, in cui gli organizzatori hanno voluto ricordare l’importanza della legalità nella città di Castelvetrano, condannando tutte le forme di violenza e soprattutto enfatizzare la vicinanza dei Cittadini Castelvetranesi alle Istituzioni e alle forze dell’ordine impegnati ogni giorno nella difficile lotta contro la violenza a tutti i livelli, la criminalità e la mafia.

Molte le autorità presenti all’evento, tra cui il Generale di Brigata dei Carabinieri Riccardo Galletta, ex arbitro che ha voluto arbitrare la finale, dimostrandosi ancora un attento direttore di gara. Al Generale Galletta, per l’occasione, il Presidente della Sezione A.I.A. di Marsala, Biagio Girlando ha consegnato prima dell’inizio del torneo la divisa arbitrale della stagione sportiva 2017/2018.

Oltre al Generale Galletta erano presenti: il Comandante provinciale dei Carabinieri, alcuni rappresentanti della Guardia di Finanza, il Prefetto di Trapani e il Commissario Straordinario del Comune di Castelvetrano.

In una cornice così importante l’A.I.A. è stata ben rappresentata dal Presidente della Sezione Biagio Girlando, dai componenti il Consiglio Direttivo Sezionale Antonino Ditta e Salvatore Mangano, dagli arbitri Luigi Ditta, Antonio Indelicato e Giovanni Lentini .

Il Presidente Girlando alla fine della manifestazione ha dichiarato che: “In una giornata così importante in cui le Istituzioni e le forze dell’ordine sono state presenti per ribadire che la lotta alla Mafia, a ogni forma di violenza e di illegalità sarà perenne, l’A.I.A. ha voluto dare un contributo di solidarietà e di coesione istituzionale, rivolto soprattutto alle nuove generazioni che sono il futuro della nostra bella e amata Italia!”.