Al Presidente dell’AIA Marcello Nicchi la cittadinanza onoraria di Comiso

DSCF2908“Per avere, in qualità di presidente dell’AIA, promosso e difeso i valori fondamentali dello sport, contro ogni violenza, affermando l’idea e il principio che il calcio, attraverso il gioco di squadra, la lealtà, la disciplina, il rispetto per l’avversario e per le regole, diventi uno straordinario strumento di coesione sociale, di convivenza pacifica, di tolleranza, di promozione dei diritti umani”. Con queste motivazioni la città di Comiso, in provincia di Ragusa, ha conferito ieri la cittadinanza onoraria a Marcello Nicchi. “E’ con grande emozione che divento Cittadino Onorario di questa bellissima città – ha detto il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri – Sono molto legato alla mia terra, alla mia Toscana, alla mia Arezzo, ma da oggi porterò onore e gratitudine nel mio cuore a questa mia nuova seconda casa”.

La cerimonia, alla presenza delle massime autorità civili, sportive e religiose della provincia, si è tenuta nella sala del consiglio comunale della cittadina ragusana. Prima della consegna dell’alto riconoscimento, di particolare rilievo gli interventi del Sindaco di Comiso, Filippo Spataro, del presidente del Consiglio Comunale Luigi Bellassai, del presidente del Comitato Regionale Sicilia, Michele Cavarretta, del delegato provinciale FIGC Claudio La Mattina, del rappresentante del vescovo, del presidente della sezione AIA di Ragusa Andrea Battaglia, che hanno sottolineato il valore profondo del rispetto delle regole, e l’importante e straordinario strumento di aggregazione, di integrazione e di crescita che lo sport rappresenta.

DSCF2910 DSCF2832 DSCF2864 DSCF2871 DSCF2923 DSCF2865 DSCF2872 DSCF2881 DSCF2906 DSCF2915 DSCF2925 DSCF2851 DSCF285614372