Velotto: “Date il massimo per non avere rimpianti”

Velotto-ad-Acireale

Giovedì 18 aprile Riunione tecnica plenaria nella sezione acese in via Rosario Currò. Per l’occasione è stato ospitato l’arbitro della CAN B Massimiliano Velotto, della sezione di Grosseto. A presentare il fischietto nazionale ai numerosi associati che hanno riempito tutti i posti disponibili nel salone, è stato il presidente sezionale Olindo Ausino, che ha aperto la Riunione, sottolineando le doti morali ed arbitrali di Massimiliano, che ormai da qualche tempo si è trasferito nelle nostre zone.

La parola è poi passata a Velotto, che, rivolgendosi soprattutto ai giovani arbitri a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale, ha voluto sottolineare come la partita sia un libro da leggere; “La precisione tecnica – ha altresì affermato – è importantissima per dirigere senza problemi una gara. Ma questa deve assecondare il “ritmo gara”, cioè il variare del livello agonistico intensificando gli interventi quando questo è più elevato. Sono due aspetti fondamentali da non trascurare, che denotano l’intelligenza arbitrale”.

Inoltre il collega di Grosseto ha tenuto a dire che con i sacrifici si ottiene tutto, per questo coltivare il sogno di arrivare in alto significa cercare costantemente il miglioramento. “Io ho sempre dato il massimo, – ha ribadito – assumendo comportamenti fuori dal campo improntanti alla massima serietà, verso me stesso, ma verso anche la Sezione, i colleghi e la funzione che svolgiamo nel mondo del calcio. Inoltre, ho sempre avuto un chiodo fisso, che il giorno in cui smetterò di arbitrare non dovrò avere rimpianti per quello che poteva essere e non è stato, indipendentemente dal livello raggiunto. Perché ho sempre dato il massimo”.

Presente alla riunione anche il componente del Comitato nazionale, Rosario D’Anna, che ha ricordato anche un paio di visionature a Massimiliano in alcune gare dell’allora Serie C. D’Anna ha rimarcato come queste occasioni siano importanti nel percorso di crescita, umana ed arbitrale, dei giovani direttori di gara, che vedono i colleghi “arrivati” ai massimi livelli come degli esempi da seguire, anche e soprattutto fuori dal terreno di gioco, nella quotidianità.

Presenti altresì alla serata il Presidente onorario Filadelfo Grasso, i due Vice Presidenti Mario Mascimino e Mariano Previtera, il Delegato della FIGC di Enna Salvatore Marano, il coordinatore della rivista “L’Arbitro” Rodolfo Puglisi, il componente del Settore Tecnico Nunzio Manusè ed il collaboratore del CRA Giuseppe Bella.

Al termine della Riunione il Presidente Ausino ha ringrazio l’illustre ospite omaggiandolo con un simpatico pensiero.

Nunzio Leone

Nella foto, una panoramica della Sala Riunioni.

Nelle altre foto: alcuni momenti della Riunione; Velotto insieme a D’Anna; il Presidente Ausino consegna un dono all’ospite.