Un quintetto messinese allo stage tecnico di Agrigento

Stage-Tecnico-di-Agrigento

Meravigliosa esperienza quella che nei giorni 6, 7 e 8 aprile ha visto protagonisti un gruppo dei nostri colleghi regionali di Eccellenza nella città di Agrigento. Grazie al vulcanico dinamismo del nostro Presidente Regionale Saro D’Anna ed alle capacità organizzative dei colleghi della Sezione di Agrigento, è stato predisposto uno stage interregionale per gli arbitri top class (chiamiamoli così…) di Eccellenza dei CRA della Sicilia, del Lazio e della Calabria.

Per la nostra Sezione erano presenti i colleghi Pietro Boscia, Sandro Giusto, Nicola Maddocco, Alberto Santoro, Giuseppe Trischitta e con loro il Presidente di Sezione, Orazio Postorino.

Momenti tecnici ma soprattutto associativi si sono alternati in questa tre giorni, dando la possibilità a tutti i partecipanti di scambiarsi le esperienze proprie delle varie realtà e dei vari campionati. Unitamente al nostro Presidente Regionale, erano presenti ovviamente anche i Cra della Calabria, Stefano Archinà, e quello laziale, Nazzareno Ceccarelli. Insieme a loro anche parecchi componenti e collaboratori dei rispettivi Comitati Regionali.

Arbitri particolarmente attraenti nel look, grazie alla tuta del Cra Sicilia, gentilmente offerta dalla Sezione di Agrigento e da tutti indossata.

Interessante sotto l’aspetto formativo, in particolare, la seconda giornata di stage: dopo avere svolto i test atletici, il trasferimento sul terreno di giuoco dello stadio di Agrigento, dove il Vice-Presidente del Cra laziale, Sergio Coppetelli, con grande competenza e padronanza, forte di una grossa esperienza arbitrale trascorsa, ha spiegato quali dovrebbero essere i migliori posizionamenti sia statici che dinamici durante una gara. Ovviamente di grande interesse ed attenzione è stata la partecipazione agli argomenti trattati da parte di tutti gli Arbitri.

Nel pomeriggio, poi, visita alla splendida ed immortale Valle dei Templi. Grazie alla disponibilità del Comune di Agrigento ed allo straordinario impegno dei colleghi della Sezione agrigentina, la visita della Valle ha rappresentato il momento più significativo sotto il profilo Associativo. Ovviamente tanto spazio alle foto di rito, che hanno fermato questi momenti di meravigliosa vita associativa.

Durante la tre giorni, non sono mancati i quiz tecnici superati “brillantemente” da tutti e con i complimenti del Presidente D’Anna, che non ha mancato con la sua sottile ironia di evidenziare la bravura di tutti a … copiare!

E, dopo, c’è stato spazio anche per una novità che ha visto protagonista proprio i giovani Arbitri; per una volta questi hanno preso il posto dei CRA e da lì hanno espresso i loro pareri, non solo sulla conduzione tecnica ma anche dal punto di vista del rapporto umano con i propri Dirigenti, che intanto ascoltavano attenti seduti fra i banchi solitamente riservati ai più giovani! Ansie superate bene quando la parola è toccata ad Alberto Santoro, che da bravo studente in Scienze Politiche, ha saputo sfoderare tutta la diplomazia necessaria in questi casi!

Ultima mattinata con argomentazioni tecniche affidate ai vari interventi dei Presidenti Cra e poi, prima dei saluti, i ringraziamenti in particolare per il Presidente della Sezione di Agrigento, Armando Salvaggio, che con la collaborazione di tutti i suoi Arbitri ha permesso l’organizzazione e la realizzazione di questo magnifico stage che per tutti i partecipanti ha rappresentato un ulteriore e significativo momento di crescita ed aggregazione.

E dagli Arbitri partecipanti un Grazie soprattutto al Presidente Regionale Saro D’Anna per la splendida opportunità offerta.

L’arrivederci per il prossimo anno è in terra laziale! Tanti ci vorranno essere ancora, ma qualcuno, ovviamente, spera di no! Perché vorrà dire che nel Lazio ci sarà già stato, magari ad arbitrare…