Stage per gli arbitri selezionabili

stage-per-arbitri-selezionabili

L’allenamento (e la sua metodologia) ormai da parecchi anni a questa parte ha assunto un’importanza fondamentale nella preparazione complessiva degli ufficiali di gara. Una riprova che esso costituisce uno dei punti qualificanti dei direttori di gara anche alla base, la si è avuta venerdì 13 aprile alle prove atletiche per gli arbitri in fascia selezionabile. Quindici i ragazzi invitati dal Presidente regionale Rosario D’Anna, che si sono ritrovati ad Enna per la prova dello yo-yo.

A causa del cattivo tempo, dalla pista del campo “Tino Pregadio” di Enna Bassa, zona Sant’Anna, ci si è spostati nella palestra del vicino Istituto Tecnico Commerciale “Duca d’Aosta”, grazie all’immediato intervento del Presidente della Sezione di Enna, Filippo Tilaro.

17.3 il limite minimo richiesto, quello preteso dall’Organo Tecnico superiore, la CAI. Tre batterie con cinque partecipanti ciascuna, effettuate con la massima serietà, sotto gli occhi vigili di Michele Tramontana e Salvo Tilotta, componenti dell’equipe atletica, e lo sguardo interessato di molti Presidenti di Sezione che hanno accompagnato i loro ragazzi. Alla fine tutti i convocati hanno raggiunto il limite richiesto.

Al termine nell’auditorium della stessa scuola i quiz tecnici predisposti dal Settore Tecnico ed un “master” sui tiri di rigori approntato dal componente CRA Totò Contino.

Rodolfo Puglisi

Nella foto, una delle tre batterie con Salvo Tilotta.

Nell’altra foto, l’intervento del Presidente D’Anna nell’auditorium; al tavolo da sn. Tilaro, Tramontana, Tilotta, Contino, Zampardi, Occhipinti, Raciti.