Rosario D’Anna alla riunione tecnica plenaria di Palermo

Rosario D'Anna - Fabio Cardella - Sergio Grosso

Si è svolta il 17 dicembre, presso l’aula magna “Pietro Paolo Brucato”, l’ultima riunione plenaria dell’anno solare della Sezione di Palermo alla presenza del Presidente del Comitato Regionale Arbitri, Rosario D’Anna.

Sala gremita in ogni ordine di posti per accogliere un “arbitro di Acireale prestato alla Commissione Regionale”, come lui ama sempre definirsi. La serata si è aperta alle ore 19,00 con i saluti di rito del Presidente di Sezione, Fabio Cardella, che ha ringraziato il Presidente CRA per la gradita presenza, ricordandone i sacrifici e l’impegno profusi per assolvere al prestigioso incarico affidatogli dal Presidente nazionale dell’Associazione, Marcello Nicchi. Presenti anche tutti i componenti e collaboratori palermitani del Comitato, sempre impegnati nel doppio incarico di associati e membri della commissione. Ospiti anche il Componente CRA Giuseppe Raciti, il Referente regionale della Rivista “L’Arbitro” Rodolfo Puglisi ed il collega Mario Mascimino, tutti di Acireale. Prima del consueto “bilancio consuntivo” inerente il rendimento degli associati palermitani inquadrati presso l’Organo Tecnico Regionale, un commosso applauso di felicità è stato indirizzato al rientrante Stefano Cassarà per l’esito positivo della sentenza nel processo di Napoli; unico esito possibile, a dire il vero, data la lapalissiana estraneità ai fatti del collega che vanta più di 50 partita nella massima serie.

Rosario D’Anna, nel suo brillante intervento si è soffermato innanzitutto sul suo costante impegno per contrastare la violenza nei campi di calcio, ribadendo come si rifiuterà categoricamente di “parlare con i responsabili delle società sportive che si siano permesse di toccare l’arbitro”.

Il C.R.A. ha altresì enfatizzato l’importanza di avere in sezione uomini di profonda esperienza nella vita associativa per la crescita dell’arbitro come uomo e come sportivo, e questo è proprio uno dei grandi pregi della sezione di Palermo, che con orgoglio può vantare arbitri che hanno avuto l’onore di correre sui campi più prestigiosi d’Italia e che oggi, con molta umiltà, mettono a servizio la loro esperienza per la formazione degli arbitri di domani.

Sezione di Palermo

Quindi, numeri alla mano, i risultati di questa prima fase della stagione. Giunti i campionati al “giro di boa”, gli arbitri palermitani stanno offrendo le massime garanzie al Comitato, che ripone grande fiducia sugli stessi per la buona direzione dei campionati. Parole confortanti dunque per il Presidente Cardella, che ha accolto con soddisfazione i numeri dei “suoi” associati.

Microfono infine a Sergio Grosso, Vice Presidente CRA, che ha affermato come molto ci sia da fare per garantire agli arbitri il massimo rispetto da parte delle società e dei calciatori, ma ha anche confermato il costante impegno della Commissione e l’appoggio del Presidente del Comitato FIGC Sandro Morgana, per estirpare una volta per tutte la violenza dai terreni di gioco.

La serata si è conclusa con gli auguri di un sereno Natale a tutti gli associati e alle loro famiglie.

Andrea Capone