Riunione tecnica con il Presidente Nicchi

Nicchi-a-Caltanissetta

Venerdì 12 aprile, presso i locali della Sezione di Caltanissetta, la consueta riunione tecnica sezionale è stata impreziosita da un ospite d’eccezione: il Presidente dell’A.I.A. Marcello Nicchi.
Per la grande occasione, oltre al plenum del Consiglio Direttivo Sezionale, presenti il Commissario Straordinario del Comitato Regionale Siculo dell’A.I.A. Giuseppe Raciti, assieme al componente Salvo Occhipinti, il Componente della Commissione Arbitri Interregionale Giorgio Vitale (già Presidente della Sezione A.I.A. nissena), il componente nisseno del Settore Tecnico Domenico Amico, e numerosi altri ospiti, come i colleghi Cirino Longo e Olindo Ausino, rispettivamente presidenti delle Sezioni A.I.A. di Catania e Acireale, il collega Armando Salvaggio, già Presidente della Sezione A.I.A. di Agrigento, ed il Delegato provinciale della F.I.G.C. di Enna, Salvatore Marano.

Il Presidente della Sezione nissena, Calogero Schifano, nel proprio indirizzo di saluto, ha posto in risalto l’idea di programmare lo svolgimento della riunione nei locali sezionali, scelta coerente con la centralità che le Sezioni rivestono nell’organizzazione dell’A.I.A., in termini di formazione arbitrale delle nuove leve, e prima ancora di formazione umana delle donne e degli uomini che compongono l’Associazione.
Il Presidente Nicchi, nel prendere la parola, ha compiutamente ripreso quest’ultimo tema, ricordando agli astanti il valore morale e sociale che l’Associazione Italiana Arbitri riveste, nell’ambito di una società in piena crisi dei valori, ove è sempre più difficile trovare istituzioni culturali che fondino la propria azione sul concetto di rispetto delle regole.
In questo contesto, Marcello Nicchi ha magistralmente dato prova (se ancora ve ne fosse bisogno) della enorme passione che caratterizza la sua Presidenza, già capace di restituire dignità e credibilità all’Associazione.
Il Presidente Nicchi ha rimarcato come l’intero movimento calcistico stia progredendo a ritmi inauditi e l’Associazione Italiana Arbitri sia chiamata, di giorno in giorno, a misurarsi con sfide sempre più difficili. I traguardi fin qui ottenuti, come l’implementazione del sistema informatico Sinfonia4you o il tanto agognato aumento dei rimborsi spese, devono quindi fungere da punti di partenza per risultati ulteriori, ai quali si sta già alacremente lavorando (prova ne sia la decisa ed efficace lotta alla violenza sui campi di gioco).
La platea ha mostrato di condividere appieno il tutto, come hanno dimostrato la grande attenzione riservata al gradito ospite e gli scroscianti applausi che hanno accompagnato i punti salienti dell’apprezzato intervento.
Il Presidente Nicchi, infine, ha passato la parola agli interventi degli associati, rispondendo con dovizia di particolari a tutte le domande poste. In tale frangente, peraltro, in risposta alla richiesta di un consiglio, formulata da un giovane associato nisseno, ha ribadito, anche con aneddoti e col suo consueto carisma, che il miglior modo per centrare gli obiettivi, che ciascuno di noi si prefigge nella vita, è crederci sino in fondo.
Tutto l’uditorio, infine, ha salutato con grande affetto il Presidente Nicchi, ringraziandolo per il grande impegno profuso e apprezzandone le notevoli doti umane e professionali.
In conclusione, il consueto scambio di omaggi e la conviviale con gli ospiti ed il Consiglio Direttivo Sezionale.

Davide Giovanni Pintus

  • Nella foto 1: Schifano, Nicchi, Raciti;
  • foto 2:La sala riunioni della sezione di Caltanissetta;
  • nelle foto 3-4-5: alcuni momenti della lezione;
  • 6: Schifano e Nicchi;
  • 7 Schifano, Scicolone, Nicchi e Raciti
  • 8: Schifano e Raciti;
  • 9: Schifano e Nicchi
  • 10: Schifano, Nicchi e Salvaggio;
  • 11: Lo scarto dei doni;
  • 12 con Nicchi, Tramontana e Scarciotta
  • 13 con Nicchi, Vancheri, Angelone, Cusumano, Coco, Emanuele.
  • 14 con Nicchi, Scarciotta e Zagarini