Riconoscimenti del CONI per quattro associati

Riconoscimenti-CONI

Quattro associati siciliani sono stati recentemente insigniti di onorificenze del CONI: Salvatore Consoli e Franco Sapienza della Sezione di Catania, Santino Creati di Acireale e Calogero Schifano di Caltanissetta.

Nel corso di una cerimonia avvenuta lo scorso 22 dicembre al Palazzetto dello Sport “Rosario Livatino” di Cannizzaro, frazione di Aci Castello, durante il “Gran Galà dello Sport”, i colleghi arbitri benemeriti Salvatore Consoli, Santino Creati e Franco Sapienza sono stati insigniti della Stella di Bronzo i primi due e della Stella d’Argento per Meriti Sportivi.

Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato dall’attuale Commissario Straordinario del Comitato Regionale Arbitri della Sicilia, Giuseppe Raciti, alla presenza del Presidente Provinciale del CONI, Giuseppe Crisafulli.

A comunicare la notizia ai colleghi, direttamente il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, con una bellissima missiva nella quale ha espresso loro, profonda riconoscenza per la generosa collaborazione e l’impegno dedicati allo sport in tanti anni di servizio, con le loro capacità e i risultati conseguiti.

Ma ecco i percorsi curriculari dei nostri associati:

Franco Sapienza, 75 anni, nell’AIA dal 1965. Arbitro regionale (Promozione) sino al 1971 e guardalinee CASP (ex Serie D) dal 1972 al 1974 e dal 1975 al 1977 alla CAN C. Osservatore dal 1978 al 2007 ed Arbitro Benemerito dal 2007. Inoltre vanta una lunga militanza nelle fila della Federazione Italiana Nuoto (FIN): Presidente del G.U.G. (Gruppo Ufficiali di Gara) Regionale dal 1993 al 2012, non prima di essere stato Giudice di Nuoto e Arbitro di Pallanuoto sino alla serie B dal 1978 al 1992.

Salvatore Consoli, 57 anni, nella stagione sportiva 1975/76 diventa arbitro raggiungendo la massima categoria regionale, per poi transitare nel ruolo dei guardalinee dove riesce ad approdare fino alla CAN C concludendo la carriera sul campo nel 1993. Per diversi anni consigliere della Sezione di Catania e poi Commissario di Campo alla Lega Nazionale Dilettanti, prima in ambito regionale, poi in quello nazionale. Dal 1993 espleta la funzione di Osservatore Arbitrale in ambito regionale. Dal 2005 al 2009 è stato referente regionale della rivista “l’Arbitro”. Nel 2006 entra a far parte di una Commissione Nazionale, la CAI. Dal 2009 al 2012 è stato coordinatore nazionale (Area Sud) della rivista “l’Arbitro”, organo ufficiale dell’AIA, e dalla scorsa stagione sportiva è Arbitro Benemerito.

Santino Creati, di Giarre, funzionario comunale in quiescenza, entra nell’AIA nel 1964 e intraprende una brillante carriera sul campo: nel 1969 passa alla CAI, nel 1972 transita in Serie D e nel 1980 in Serie C, dove dirige gare fino alla stagione 1985/86. Associato della Sezione di Catania, nel 1973 è tra i fondatori della Sezione di Acireale. Arbitro Benemerito, è stato Osservatore Arbitrale per 3 stagioni in Serie D e Commissario di Campo in Serie D per ben 15 annate. Dalla Stagione 2007/2008 è il Designatore dei Commissari di Campo nel Comitato Regionale Sicilia della Lega Nazionale Dilettanti. Inoltre per quanto attiene altri incarichi sportivi, è stato Segretario della Società “Patriarca Basket” di Giarre (Serie D Basket) e Segretario della Società “Pallanuoto Pozzillo” di Acireale in Serie B di Pallanuoto per ben 15 anni.

Calogero Schifano è diventato arbitro nella sessione di esami del 4 gennaio 1979 e, dopo avere arbitrato in tutte le categorie regionali, ha superato il corso di qualificazione per osservatore arbitrale il 23 febbraio 1994. Ha svolto la funzione di osservatore arbitrale a disposizione del Comitato Regionale Arbitri per 5 stagioni. Ha ricoperto il ruolo di presidente dei revisori sezionale per tre mandati e, successivamente, ha fatto parte del Consiglio Direttivo sezionale dal 1998 al 2007 quando è stato chiamato a dirigere la sezione nissena.

Giuseppe La Barbera

FOTO:

1) La stella del CONI

2) Da sn. Consoli, il Presidente provinciale del CONI Crisafulli e Sapienza

3) Santino Creati

Copia di Creati_Santino

4) Calogero Schifano

Copia di schifano