Raduno Tecnico Associativo a Reggio Calabria

radunoReggioCalabria

Nei giorni 9 e 10 Aprile si è svolto il primo raduno “interregionale” Calabria – Sicilia tra gli arbitri impegnati abitualmente in Eccellenza presso le rispettive regioni. La squadra del Presidente Rosario D’Anna si è data appuntamento presso la stazione centrale di Messina per raggiungere Villa San Giovanni, ospite dell’affettuosa accoglienza dei “cugini” calabresi presso la struttura alberghiera “Grand Hotel de la Ville”.

La rosa dei 25 selezionati è stata accompagnata da alcuni componenti del Comitato regionale: insieme al Presidente, infatti, erano presenti il responsabile degli assistenti Giuseppe Raciti, il componente Salvatore Contino ed il segretario Filippo Alongi. Presente anche il Presidente della Sezione di Agrigento, Armando Salvaggio.

L’obiettivo di questo primo e storico incontro è quello di creare coesione tra arbitri di due regioni che vivono quotidianamente realtà simili, dentro e fuori il terreno di gioco”. Queste le parole del Presidente CRA ospitante Stefano Archinà, “felice di avere in terra di Calabria gli amici arbitri della splendida Sicilia”. Dopo i ringraziamenti per l’amichevole accoglienza, la parola al Presidente del C.R.A. Sicilia D’Anna che ha voluto ricordare ai 50 giovani fischietti l’importanza dei raduni congiunti. “E’ una grande occasione di crescita per tutti voi, un respiro di aria nuova, un momento di formazione per abituarvi alle esperienze che molti di voi avranno la fortuna di vivere nelle categorie superiori”.

Il clima dell’incontro è sempre stato molto sereno e lo spirito della lodevole iniziativa dei due Presidenti si è respirato fra i tavoli del ristorante, sui divani della hall o in giro per Reggio Calabria dove non si è persa l’occasione di scambiare curiosità, aneddoti o ancora episodi vissuti dirigendo le gare dei reciproci campionati.

Se il “match” di andata è stata una grande vittoria per entrambe le compagini, altrettanto si spera di fare nel “ritorno” in Sicilia dove la Sezione di Agrigento sarà lieta di abbracciare i cugini calabresi. Appuntamento quindi il 21 e 22 Aprile per un’altra “due giorni” di aggregazione.

Questi gli arbitri siciliani e la Sezione di appartenenza: Alfio La Vaccara, Giuseppe Lizzio e Francesco Raciti di Acireale, Fabio Pasciuta e Francesco Scibetta di Agrigento, Michelangelo Mirrione di Barcellona Pozzo di Gotto, Andrea Calì di Caltanissetta, Luigi Fichera e Patrik Sanfilippo di Catania, Salvo Riso di Enna, Salvatore Buonocore, Mario Certa e Giuseppe Morsello di Marsala, Pietro Boscia ed Alessandro Giusto di Messina, Andrea Capone, Giuseppe Caruso, Matteo Guddo, Listì Maman Alì, Vincenzo Madonia, Marco Riggio e Mario Saia di Palermo, Marco Azzaro di Ragusa, Marco Petruzzelli di Siracusa e Lorenzo Poma di Trapani.

A margine del raduno si è svolto anche il Corso di aggiornamento per Osservatori Arbitrali per la zona Sud Italia, a cui hanno partecipato cinque siciliani, e precisamente: Calogero Tiranno di Agrigento, Francesco Benedetto e Santino Morabito di Messina, Manlio Lilla di Palermo e Giuseppe Martorina di Ragusa. La Commissione esaminatrice era composta dal componente del Comitato Nazionale dell’AIA, Massimo Della Siega, dai componenti il Settore Tecnico, Marco Falso e Giampiero Ciccoianni, e dai Presidenti CRA Calabria e Sicilia, Stefano Archinà e Rosario D’Anna.

Andrea Capone