Paolo Mazzoleni: “Riempite di emozioni il vostro zaino”

Paolo-Mazzoleni-a-Palermo

Si è svolta giovedì 29 marzo la consueta riunione plenaria della Sezione “Peppino Cirone” di Palermo. Ospite di eccezione, l’arbitro Paolo Mazzoleni, a disposizione della CAN A e fresco di nomina ad internazionale.

Paolo ha intrattenuto la gremita platea “raccontandosi” ai giovani fischietti presenti, ricordando gli anni in cui decise di sposare il “progetto della solitudine”, e di riempire di emozioni lo “zaino” che ciascun arbitro porta con sé sin dall’inizio di questa splendida avventura arbitrale.

Paolo Mazzoleni è stato un giocatore di pallacanestro, che all’età di 17 anni ha deciso di uscire all’aria aperta, lasciando il parquet dei palazzetti per respirare il profumo dell’erba dei campi di calcio. Oggi è un arbitro internazionale, un ragazzo di 37 anni che calca i palcoscenici più prestigiosi della Serie A e che si appresta a vivere l’emozione di viaggiare, fischietto in mano, per tutta Europa.

Ai ragazzi della Sezione di Palermo Mazzoleni ha lasciato l’insegnamento di correre, frequentare il Polo di allenamento e “rubare” i segreti del mestiere agli arbitri che hanno avuto la fortuna di vivere la Serie A. In quest’ottica, il ringraziamento a Domenico Messina, che lo ha aiutato a crescere, non solo come arbitro.

I ragazzi hanno raccolto le “massime” di Mazzoleni, che ha altresì esortato gli arbitri palermitani a studiare il calcio, a seguirne le evoluzioni tattiche per esser preparati ad ogni situazione di gioco.

Andrea Capone

Nella foto: al tavolo, a sn. Paolo Mazzoleni, al centro il Presidente della Sezione Fabio Cardella, a dx l’Osservatore alla CAN A Giuseppe Canzone.