Osservatori Siciliani al Raduno di Metà Campionato

Raduno-Osservatori-Arbitrali

Due giorni di intenso e proficuo lavoro per gli Osservatori siciliani, riuniti a Nicolosi per il raduno di metà campionato. “La funzione di osservatore – ha sottolineato il commissario straordinario Giuseppe Raciti – è molto delicata e di fondamentale importanza per la crescita degli arbitri, pertanto dedichiamo molta attenzione al lavoro degli osservatori affinché possano impartire le giuste direttive ai direttori di gara”.

Cinquanta osservatori invitati in rappresentanza di tutte le sezioni siciliane che hanno iniziato i lavori il primo giorno con una visionatura congiunta nel campo di Belpasso, in una gara del campionato regionale di Promozione. Subito dopo, rientro nella struttura alberghiera per i test interattivi tecnici e associativi, esame delle relazioni elaborate dagli osservatori e, infine, colloqui individuali, in cui sono stati approfonditi alcuni punti della prestazione arbitrale. I lavori sono stati ripresi il giorno successivo con nuovi test interattivi, con le direttive tecniche e comportamentali dell’osservatore impartite dal commissario Raciti, mentre l’esame del colloquio di fine gara e i criteri valutativi della prestazione dell’arbitro sono stati ampiamente illustrati dal componente Salvatore Occhipinti con l’ausilio delle slides, che si è soffermato anche sulla compilazione della relazione che va redatta con la massima scrupolosità, chiarezza e estrema sintesi; il componente Orazio Postorino ha illustrato la scheda di rendimento dell’arbitro dove vanno inserite tutte le sue valutazioni e le sue criticità; infine, gli approfondimenti e gli interventi dei presenti hanno chiarito alcune problematiche e completato l’intensa giornata di lavoro.

Giuseppe La Barbera

Nella foto 1: Vincenzo Zampardi, Giuseppe Raciti, Orazio Postorino.

1

Foto 2: la sala riunione con gli osservatori;

2

Foto 3: altra immagine della sala riunione con gli osservatori;

3

Foto 4: Salvatore Occhipinti illustra la proiezione delle slides.

4