Massimiliano Velotto e l’importanza della prevenzione

9387Sezione di Acireale:
Venerdì 2 maggio scorso, Massimiliano Velotto, componente CAI, ha tenuto la riunione tecnica plenaria della Sezione Arbitri acese.
A prendere per primo la parola è stato il Presidente della Sezione, Olindo Ausino, che ha voluto sottolineare ai presenti, specie ai più giovani, le doti umane ed arbitrali del dirigente, già arbitro nella massima serie, invitando i ragazzi a far tesoro delle utili indicazioni che il relatore avrebbe di lì a poco fornito.
Massimiliano, reduce da una visionatura compiuta il giorno stesso, nel suo intervento ha ribadito che la partita è come un libro da leggere attentamente, dove precisione tecnica e ritmo della gara sono due aspetti fondamentali da non trascurare. Velotto ha poi aggiunto che l’arbitraggio si riassume in una sola cosa: prevenzione. È importantissima infatti nell’arbitraggio moderno la prevenzione da attuarsi nei vari aspetti, tecnici, disciplinari, comportamentali e tattici. La crescita arbitrale passa attraverso tanti aspetti, ed è come nella vita dove ci sono fattori positivi e altri negativi.
Inoltre Massimiliano ha tenuto a ribadire ai più giovani che con i sacrifici si possono ottenere grandi cose, raggiungere traguardi inaspettati; per questo coltivare il sogno di arrivare in alto significa cercare costantemente il miglioramento.
Alla riunione, che è durata circa un’ora e mezza, erano presenti, tra gli altri, il componente del Comitato nazionale dell’AIA Rosario D’Anna, il componente del Comitato Regionale Arbitri Salvatore Marano, il coordinatore della rivista “L’Arbitro” Rodolfo Puglisi, il Presidente onorario della Sezione Filadelfo Grasso ed i due vice, Mario Mascimino e Mariano Previtera.

Nunzio Leone

Nelle foto, Velotto durante la sua lezione e con il Presidente Ausino.

footer1_9387