Lo stage di tecnica e pratica arbitrale

stage-di-tecnica-e-pratica-arbitrale

Dopo la felice esperienza della passata stagione sportiva, è stato ripetuto lo Stage di tecnica e pratica arbitrale, al quale hanno partecipato gli arbitri regionali selezionabili, i talent regionali, gli arbitri siciliani alla CAN PRO ed i due assistenti, Michele Giordano e Paolo Costa, in organico nelle due maggiori Commissioni tecniche.

L’appuntamento per tutti era per il primo pomeriggio di martedì 15 febbraio presso lo stadio “Tomasello” di Caltanissetta, nella cui pista in tartan si sono effettuate le prove atletiche monitorate dal referente Sandro Magro e dal suo collaboratore Michele Tramontana. Gli arbitri alla CAN PRO presenti, Michele Gallo, Fabio Giallanza, Gaetano Intagliata, Paolo Lo Castro, Omar Magno, Francesco Saia e Marcello Terzo, si sono uniti ai loro colleghi regionali durante lo yo – yo test, per poi, unitamente a Giordano e Costa, andare sul rettangolo di gioco e “spiegare” il miglior spostamento durante qualche azione di gioco particolare o la posizione migliore da assumere nelle varie riprese di gioco in presenza di assistenti.

Subito dopo una breve riunione aperta dal Presidente della sezione di Caltanissetta, Calogero Schifano, che nel portare il proprio saluto agli intervenuti, specie ai ragazzi della CAN PRO che si sono messi a disposizione dei ragazzi regionali, cita la frase dell’educatore britannico Alexander Neil: “Una certa dose di difficoltà è di grande aiuto per ogni uomo; ricordatevi che l’aquilone per alzarsi in volo ha bisogno del vento contrario, non a favore” E’ intervenuto anche il Delegato della FIGC di Caltanissetta, Michele Scarantino, che ha posto l’accento sulla collaborazione continua tra Federazione e componente arbitrale.

Il Vice Presidente regionale Sergio Grosso ha rimarcato come anche questo stage sia un’occasione importante per gli arbitri regionali perché sono messi a confronto con i direttori di gara di vertice della “Sezione” Sicilia. “Dobbiamo fare squadra, – ha continuato Grosso – ed investiamo sulla qualità nella certezza che i risultati arriveranno”. La conclusione è toccata al Presidente regionale, Rosario D’Anna, che dopo aver ringraziato la Sezione nissena ed il suo Presidente per la disponibilità mostrata nell’organizzare questo incontro, ha precisato lo scopo principale di questo stage, che consiste nel far socializzare i migliori arbitri dei campionati regionali con i loro colleghi che stanno qualche gradino più in su: “E’ stato bello vedere Giordano, Costa e gli arbitri di terza serie stare in campo con un gruppetto di ragazzi regionali e dare loro suggerimenti e consigli pratici”.

Erano presenti allo stage i due Mentor regionali, Ugo Pirrone e Giovanni Vetri, il componente il Settore Tecnico, Domenico Amico, i presidenti sezionali Olindo Ausino (Acireale), Armando Salvaggio (Agrigento), Cirino Longo (Catania – insieme al suo vice Marco Felici), Biagio Girlando (Marsala), Orazio Postorino (Messina), Fabio Cardella (Palermo) e Giuseppe Abbate (Siracusa), i componenti del CRA Filippo Alongi, Salvatore Occhipinti, Giuseppe Raciti, Salvatore Contino, Vincenzo Zampardi ed il collaboratore Giuseppe Bella.

Rodolfo Puglisi

Nella foto, da sn. Alongi, Scarantino, D’Anna, Grosso, Schifano.