Lezioni di tecnica e di vita con Ugo Pirrone e Paolo Fares

Ugo-Pirrone-ad-Enna

La riunione tecnica del 25 febbraio ha avuto come graditi ospiti e co-relatori Ugo Pirrone, uno dei due Mentor siciliani del progetto AIA-UEFA "Talent & Mentor" (che tra i suoi arbitri ha il nostro Daniele Rutella), e Paolo Fares, Presidente della Sezione di San Benedetto del Tronto (AP).

Dopo il saluto ai graditi ospiti, tra i quali figuravano anche Salvatore Marano, Delegato Provinciale FIGC, ed il collega arbitro catanese Daniele Cristaudo (anch’egli Talent), vi è stata la breve introduzione del presidente sezionale Filippo Tilaro, che ha rimarcato i valori di amicizia forti presenti all’interno dell’AIA, di cui i due ospiti per diversi motivi ne sono testimonianza. Paolo Fares ha proseguito su questo filo raccontando come l’appartenenza all’AIA gli sia venuta in soccorso nell’organizzazione logistica del suo soggiorno ad Enna, dove si trova per motivi di lavoro perché impegnato in alcuni progetti al vicino centro commerciale di Dittaino nel comune di Agira. Egli, infatti, ha contattato il Presidente della Sezione del territorio dove doveva trasferirsi temporaneamente, Filippo Tilaro appunto, che gli ha fornito il massimo aiuto con cordialità e cortesia in sintonia con lo spirito associativo.

La parola poi è passata ad Ugo Pirrone, della Sezione di Catania, che ha riportato la serata su questioni più tecniche. Con la sua esperienza trentennale e la sua dialettica affinata in anni di presidenza sezionale, ha discusso con i presenti sul bisogno di cercare una possibile uniformità sull’interpretazione e il giudizio di determinati episodi che domenicalmente si ripetono e che riguardano la regola 11, il fuorigioco, e la regola 12, falli e scorrettezze. Per fare ciò si è avvalso dell’ausilio del materiale video-didattico fornito dal Settore Tecnico dell’AIA, in cui ad ogni episodio mostrato veniva spiegata l’interpretazione da seguire, scatenando così il dibattito, anche con delle eccezioni da parte sia di arbitri ed assistenti, che dallo stesso Pirrone. Anche l’altro Mentor assegnato al CRA Sicilia, Giovambattista Vetri, è intervenuto al dibattito.

A conclusione della riunione il presidente Tilaro ha consegnato agli ospiti dei graditi omaggi da parte della sezione, per poi andare insieme a loro, ai membri del Consiglio Direttivo e ad altri associati in una vicina pizzeria di Enna Bassa, terminando così una serata che ha insegnato molto a tutti i presenti riguardo ad entrambi gli aspetti dell’essere arbitro, il tecnico e l’associativo, per essere Arbitro dentro e fuori dal campo.

Mirko Cino

Nella foto, i due Mentor siciliani, Ugo Pirrone (a sn) e Giovambattista Vetri