La funzione educativa alla legalità

La-funzione-educativa-alla-legalita

Un pomeriggio, quello del 25 luglio all’insegna dello Sport, della Legalità e della Festa alla Colonia Estiva “Madre Maria Rosa Zangara” dell’Istituto “Figlie della Misericordia e della Croce” di Borgetto in provincia di Palermo. Promotrice ed organizzatrice della manifestazione Suor Maria Alina Martin, collaborata da altre Suore dello stesso Istituto e da Flora Calafiore, infaticabile e simpatica volontaria.

In un’atmosfera gioiosa, davanti ad una platea di circa cento bambini di età compresa fra i 4 ed i 10 anni, si sono alternati l’assistente alla CAN A Michele Giordano, l’osservatore allo stesso Organo Tecnico Giuseppe Canzone, il Segretario del Comitato Regionale Arbitri Filippo Alongi, il neo Fiduciario Medico regionale Salvatore Salamone ed il noto giornalista siciliano Gaetano Sconzo, ex arbitro. Tutti loro, dopo aver portato il saluto del Presidente Nazionale dell’A.I.A., Marcello Nicchi, e del Presidente del C.R.A. Sicilia, Rosario D’Anna, hanno parlato alla giovanissima platea del rispetto delle regole, del rispetto per gli altri, dell’importanza dello Sport in generale utilizzando un linguaggio ludico che ha fatto presa su tutti. Si è parlato, soprattutto, dell’importanza del gioco del Calcio, lo sport più praticato in Italia, e dell’importanza della presenza dell’arbitro in campo. Il messaggio arrivato a tutti i presenti è che lo Sport fa bene, che grazie ad esso si cresce, che non tutti potranno diventare dei campioni o, per chi ha la passione per l’arbitraggio, dirigere una finale Europea o Mondiale; l’importante, però, è crederci, partecipare, capire l’importanza del rispetto per sè stessi e per gli altri, stare insieme agli altri e crescere.

Sorprendente e simpaticissimo Michele Giordano che ha interloquito con i bambini per circa un’ora, rispondendo a domande postegli non solo curiose ma anche “acute”, che hanno sbalordito i presenti.

La gioia, poi, è stata incontenibile quando Filippo Alongi, anticipandosi Babbo Natale, ha tirato fuori dal sacco un mare di regali, spille e portachiavi, omaggiati dal Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Sicilia, l’arbitro Sandro Morgana, mentre palloni e completini di calcio sono stati inviati dal Presidente C.R.A, D’Anna. Si è reso necessario l’intervento di Suor Maria Alina Martin e di Suor Veronica Olivares, la responsabile dell’Istituto, per calmare i bambini ultrafelici e riportarli al loro posto!

E il momento più bello e simpatico è legato proprio a quest’ultima Suora, proveniente dal Messico, allorquando Michele Giordano le ha regalato la maglia ufficiale dell’AIA che lei ha indossato sopra il suo abito. Suor Veronica e Giordano insieme poi hanno tagliato la torta, offerta da uno sponsor locale, a forma di campo di calcio con tanto di calciatori e arbitro.

L’augurio che si può fare a tutti i bimbi che hanno condiviso questo momento speciale è che dentro il cuore di ognuno di loro possa germogliare il seme della bellezza del Rispetto e della Legalità!

Salvatore Salamone

Nella foto: Michele Giordano e Suor Veronica Olivares con la divisa dell’AIA.