Il Raduno del Calcio a Cinque in riva allo Stretto

raduno-calcio-a-5-messina

L’ultimo dei quattro raduni che il Comitato Regionale Arbitri della Sicilia, presieduto da Rosario D’Anna, ha organizzato per la prima metà del mese di settembre si è compiuto domenica 12. Ad esserne destinatari gli arbitri e gli osservatori di Calcio a Cinque invitati a partecipare ad un’intensa giornata di lavoro presso l’Istituto Antoniano Cristo Re di Messina, nella cui struttura sportiva si sono effettuate le prove atletiche coordinate dal componente della Commissione atletica, Maurizio Fiore.

Mentre i direttori di gara nella prima parte della mattinata erano impegnati sul campo, all’interno della struttura gli osservatori partecipavano ad una riunione con Luciano Agueci, componente CRA, e con Alessandro Barbuto, componente del Settore Tecnico, in cui venivano messi a fuoco i criteri per la valutazione della prestazione arbitrale. Durante la mattinata sia gli arbitri che gli osservatori hanno sostenuto le visite mediche eseguite dal componente la Commissione medica Mario Pettinato.

A seguire la Riunione congiunta alla quale ha preso parte il Responsabile regionale del Calcio a Cinque, Silvio Bevilacqua, che ha rimarcato come debbano necessariamente coesistere quattro elementi, strutture, società, federazione ed arbitri, perché questo sport possa andare avanti. “Il calcio a Cinque – ha affermato Bevilacqua – è una disciplina in cui è necessario essere preparati ed organizzati. Quest’anno avremo in regione quattro gironi di Serie C2.

Quindi il movimento è in crescita, testimoniato anche dal fatto che finalmente è nato il Campionato nazionale di Serie A femminile, chiesto dal Comitato Siculo da oltre 10 anni.” A seguire l’intervento del Vice Presidente del CRA, Sergio Grosso, che ha posto l’accento sul problema della violenza: “Desideriamo che i nostri ragazzi vadano ad arbitrare serenamente nei campi, dove non vorremmo riscontrare più il problema della violenza. Noi tuteliamo e tuteleremo i nostri arbitri”.

Dopo il pranzo i lavori sono proseguiti con l’intervento del rappresentante dell’AIA presso il Giudice Sportivo, Marcello Traina, e con le direttive tecniche e comportamentali impartite da Andrea Liga, componente CRA, unitamente a Mario Romeo. A coordinare la segreteria del raduno l’infaticabile Filippo Alongi, proveniente da Selinunte e quindi reduce da un vero e proprio viaggio lungo oltre 350 chilometri, compiuto insieme a Grosso e Liga.

Il Presidente della Sezione di Messina, Orazio Postorino, a conclusione della giornata ha voluto ringraziare il CRA D’Anna per aver scelto Messina come sede di questo raduno ed i Padri Rogazionisti per l’ospitalità concessa.

A collaborare con Postorino per l’organizzazione dell’evento anche l’Osservatore alla CAN D Aldo Pecora, il responsabile del modulo “Regolamento, guida pratica e materiale didattico” del Settore Tecnico, Vincenzo Meli, ed i consiglieri Pippo Lentini, Giovanni Aveni ed Andrea Lippolis.

Rodolfo Puglisi

Galleria Fotografica Raduno Calcio a 5