Il primo arbitro di Pantelleria tra i 39 nuovi

Il primo arbitro di Pantelleria

Con gli esami svoltisi domenica 19 dicembre si è concluso, con grande successo e con un ottimo risultato, il Corso arbitri organizzato dalla sezione di Trapani, che ha visto aumentare di ben 39 unità la già nutrita forza di fischietti trapanesi. Da evidenziare che tra i 39 nuovi arbitri per la prima volta in Italia ci sarà un arbitro di Pantelleria, tra l’altro donna che risponde al nome di Beatrice Bilardo.

Questo risultato è stato possibile soprattutto grazie al grande sforzo di tutti coloro che, coordinati dal vice presidente Salvatore Spada e dall’istruttore del corso Nicola Ruggirello, hanno svolto un grande lavoro andando a parlare con i giovani, promovendo il corso e coinvolgendo anche gli studenti degli istituti scolastici in funzione della convenzione MIUR-AIA voluta dal Presidente Nicchi. Durante il corso, le regole del giuoco del calcio sono state il pane quotidiano dei ragazzi, ai quali è stato illustrato e spiegato tutto ciò che un arbitro deve sapere per ben figurare nel rettangolo di gioco onde dirigere in maniera ottimale una gara; tutto quanto con l’ausilio di mezzi informatici, slides e test tecnici.

Un gruppo di ottimi allievi che hanno frequentato assiduamente l’intero corso ed infine hanno sostenuto e superato brillantemente l’esame finale. La giornata degli esami comincia alle ore 9,30, tutti puntualissimi i 34 ragazzi e le 5 ragazze, che, seppur abituati ad affrontare esami scolastici ben più impegnativi e importanti, erano chiaramente emozionati e timorosi per l’insolita prova che stavano per affrontare; timore aumentato dopo la lettura delle domande perché è più difficile rispondere ad un quesito scritto piuttosto che ad una azione osservata sul terreno di gioco! C’è stato chi ha avuto bisogno dei soliti chiarimenti, chi ha cercato suggerimenti dai compagni e chi, invece, ha voluto fare tutto da solo: esattamente come dovrà fare quando si troverà ad arbitrare la sua prima partita.

La prova scritta è risultata di buon livello con diversi elementi che hanno sfiorato l’eccellenza. Tuttavia, tutti, si sono distinti anche nei colloqui, dove hanno dimostrato una più che buona conoscenza del Regolamento, che molti, ne siamo certi, non avranno alcun problema ad applicare quando saranno chiamati a dirigere la loro prima gara. La commissione d’esame era formata dal componente CRA Filippo Alongi, che ha svolto la funzione di presidente, dal Presidente sezionale Gaspare Cernigliaro, dal Vice Presidente Salvatore Spada, dall’osservatore CRA Salvatore Rizzo e dall’infaticabile segretaria Antonella Figuccio, arbitro regionale di calcio a 5.

Era assente giustificato l’istruttore del corso arbitri Nicola Ruggirello, perché contemporaneamente impegnato come assistente in lega Pro in quel di Pavia. Il Presidente della Commissione, Filippo Alongi, alle ore 12,30 nell’annunciare il superamento dell’esame da parte di tutti i partecipanti ha ringraziato il presidente Cernigliaro e tutti coloro che hanno avuto un ruolo nella preparazione di questo ottimo gruppo di ragazzi diventati ormai “Arbitri” a tutti gli effetti. Il Presidente Cernigliaro, chiudendo i lavori, ha espresso tutta la sua soddisfazione per aver raggiunto questo nuovo obiettivo e per avere a disposizione, nel prossimo futuro, tanti giovani arbitri con una età media di circa diciassette anni e rivolgendosi ai nuovi immessi testualmente diceva:

“Ora viene il bello, quello di formarvi: infatti l’arbitraggio mette alla prova l’istinto, la reattività, il modo di relazionarsi, la comunicazione, elementi distintivi della società di oggi e senza i quali non si emerge in nessun contesto e noi tutti del consiglio direttivo Vi aiuteremo a crescere standovi a fianco per permettervi un giorno di calcare i campi di calcio tra i più importanti e famosi d’Italia, Auguri di Buon Natale e Buon 2011 a tutti”.

Salvatore Spada

Nella foto, da sn. Rizzo, Cernigliaro, Betrice Bilardo (primo arbitro di Pantelleria), Alongi e Spada