Il Corso di qualificazione per Osservatori Arbitrali

Corso-Osservatori-Arbitrali

La Sezione di Caltanissetta ha ospitato sabato 20 febbraio il primo dei tre concentramenti previsti per i colleghi che avendo “appeso il fischietto al chiodo” si accingono a svolgere la funzione di Osservatore Arbitrale. Proprio l’importanza di tale ruolo è stato rimarcato dal Presidente della Sezione ospitante, Calogero Schifano (da pochi giorni nominato Benemerito), che lo ha definito come “l´anello più importante nella catena dell´AIA, quello carico di maggiori responsabilità e che quindi deve essere svolto con impegno e serietà”.

La Commissione esaminatrice era composta dal Presidente CRA, Rosario D’Anna, dal Componente CRA addetto agli Osservatori, Giorgio Vitale e da Salvatore Marano in rappresentanza del Settore Tecnico dell’AIA. I lavori sono iniziati alle ore 10, aperti, dopo i saluti di benvenuto di Schifano, dal Presidente del CRA, D’Anna, che si soffermava a lungo sull’importanza della figura dell’Osservatore e della sua particolare funzione, non solo referendaria ma di vero e proprio “educatore” arbitrale e di prima base di “esperienza” insostituibile per i giovani immessi nell’attività. “Sono proprio gli Osservatori – continuava il CRA – che contribuiscono alla crescita dei ragazzi in tutti i sensi, umani, personali e tecnici”. Ed il ruolo dell’Osservatore oggi assume ancor più rilievo nell’AIA, grazie anche al progetto “Talent”, che mira alla scoperta, alla crescita ed alla valorizzazione umana e tecnica di giovani direttori di gara. Vitale, con l’ausilio di alcune slide proiettate, ha poi trattato esaurientemente la compilazione della Relazione OTR, gli aspetti qualificanti la stessa e la votazione finale, che dev’essere congrua con quanto descritto. Subito dopo Marano ha trattato la valutazione della prestazione arbitrale ed i punti nodali della stessa. Ha presenziato ai lavori anche il Presidente della Sezione AIA di Agrigento, Armando Salvaggio.

Dopo il pranzo, offerto dalla Sezione ospitante presso un vicino agriturismo, i partecipanti hanno raggiunto lo Stadio “Palmintelli” per effettuare una visionatura congiunta nella gara di Allievi Regionali tra Real Nissa e San Cataldo. Finita la quale si è tornati nella vicina Sezione a compilare la Relazione ed a commentare i lavori eseguiti da tutti i presenti fino al termine dell’incontro alle ore 19.30. Hanno preso parte a questo concentramento Giuseppe Finocchiaro, Giordano Gego, Giuseppe Gego e Paolo Monaco di Acireale, Rosario Didato di Agrigento, Daniele Napoli e Fabio Rapisarda di Catania, Alberto Andò ed Antonio Visco di Messina, Stefano Cassarà e Giovanni Randisi di Palermo, Giovanni De Felice di Siracusa, Vincenzo Ballo ed Angelo Genovese di Trapani. Il prossimo incontro è in calendario il 6 marzo e si svolgerà ad Enna, mentre gli esami definitivi saranno sabato 20 marzo 2010 ad Agrigento alla presenza di un Componente del Comitato Nazionale.

Rodolfo Puglisi