Il Beach Soccer a Catania

Beach-Soccer-a-Catania

Il Campionato italiano di Beach Soccer ha fatto sosta in Sicilia, precisamente a Catania, dove dal 14 al 17 luglio si è svolta la seconda tappa del girone Sud. Il campo di gioco è stato allestito in un lido della Playa, la spiaggia dei catanesi.

Sedici complessivamente le gare in programma, nelle quali sono stati impiegati ventitre arbitri dei quarantatre in organico; in ogni gara ben quattro sono infatti gli ufficiali di gara con un primo ed un secondo arbitro con uguali poteri, il terzo che controlla le panchine ed un cronometrista.

Quattro gli osservatori presenti, oltre all’intera CAN BS capeggiata da Michele Conti e composta da Alessandra Agosto e Gennaro Leone. Gli arbitri siciliani impiegati sono stati l’internazionale Vincenzo Cascone di Ragusa, Salvatore Ensabella di Catania ed il neoimmesso Giuseppe Sicurella di Agrigento.

Sabato 16 ospite di eccezione alla manifestazione catanese il Presidente Federale,
Giancarlo Abete, sceso in Sicilia per altri impegni ma che non ha voluto mancare all’importante appuntamento sportivo, accompagnato dal Responsabile nazionale del Beach Soccer, Santino Lo Presti, e dal Presidente della LND Sicilia, Sandro Morgana.

Hanno presenziato anche il Presidente del CRA Sicilia, Rosario D’Anna, ed i Presidenti delle Sezioni AIA di Catania, Acireale ed Agrigento, rispettivamente Cirino Longo, Olindo Ausino ed Armando Salvaggio, così come il Sindaco della città etnea, sen. Raffaele Stancanelli.

Queste partecipazioni delle autorità federali ed arbitrali dimostrano la crescente e dovuta attenzione a questa nuova disciplina, l’ultima entrata in ambito federale, che si conferma in costante aumento per l’interesse suscitato in un sempre maggiore numero di appassionati.

Rodolfo Puglisi

Nella foto, da sin. Salvaggio, Leone, D’Anna, Conti, Ausino e Longo.

Altre foto: da sin. Lo Presti, D’Anna, Abete, Morgana e Conti; D’Anna e Abete.