Gli arbitri acesi testimonial di solidarietà

AIA-Acireale-solidarieta

Ancora una volta l’AIA si mostra sensibile ai temi della beneficenza e della solidarietà. E lo fa anche con le sue diramazioni territoriali, le sezioni. La Sezione di Acireale ha attivamente partecipato con i suoi arbitri al 5° Torneo Interscolastico di calcio a cinque a valenza interprovinciale denominato “Insieme nel calcio per donare: il Trapianto è Vita”.

Questa manifestazione è ideata ed organizzata dal Centro Regionale Trapianto per diffondere la cultura della donazione degli organi nelle scuole e combattere le informazioni distorte o la non conoscenza. Il torneo, voluto dal dott. Vincenzo Bonaccorso, l’anima della manifestazione, unisce un tema serio come la donazione ad un momento ludico. Ed attraverso esso si divulgano anche i principi della lealtà ed i valori propri dello sport.

Sin dal primo anno il Torneo ha avuto il consenso del CONI provinciale e della Delegazione FIGC di Catania, avvalendosi dei direttori di gara acesi per la disponibilità immediatamente mostrata dall’allora Presidente di Sezione, Rosario D’Anna, oggi a capo del Comitato Regionale Arbitri. Anche con la nuova Presidenza, quella di Olindo Ausino, la sezione acese ha continuato a garantire questo servizio nel solco della divulgazione dei veri valori fondanti della Società.

Il Torneo si è concluso lo scorso 19 aprile presso il Palazzetto dello Sport “Rosario Livatino” di Cannizzaro (Aci Castello) con le gare finali precedute da un simpatico e sincero momento di solidarietà curato dal dinamico dott. Bonaccorso. A prendervi parte, oltre al Direttore del CRT, dott. Vito Sparacio, ed alla coordinatrice locale dei trapianti presso l’Azienda Vittorio Emanuele e Policlinico di Catania, dott.ssa Elvia Sicurezza, anche il Presidente del CONI provinciale, Pippo Crisafulli, il Delegato della FIGC, Carmelo Pergolizzi, ed i Presidenti D’Anna ed Ausino. Anche il Catania Calcio ha testimoniato a favore della cultura dei trapianti inviando una delegazione formata dai calciatori Spolli, Sciacca e Capuano, mentre gli spalti gremiti da studenti si animavano di gioia.

Per una volta tanto il vincitore non ha importanza, perché a vincere è la Vita e la sua difesa.

Rodolfo Puglisi

Nella foto, da sn. Ausino, D’Anna, Sicurezza, Crisafulli, Bonaccorso, Sparacio.