D’Anna: “Pene esemplari per chi commette violenza”

Rosario-DAnna-a-Catania

Venerdì 25 novembre la sala riunioni “Pietro Giallanza” della Sezione di Catania ha ospitato il Presidente del Comitato Regionale Arbitri della Sicilia, Rosario D’Anna, accompagnato per l’occasione dal componente CRA Andrea Liga, che cura il calcio a 5, e dal Delegato provinciale della FIGC, Carmelo Pergolizzi.

Il massimo esponente regionale visita con piacere le dodici sezioni AIA siciliane e coglie queste occasioni per fare il punto della situazione in ambito regionale e non solo.

D’Anna ha ricordato suo malgrado i tanti episodi di violenza di cui sono vittime gli arbitri siciliani, con una preoccupante crescita nelle partite di calcio a 5 ed ha sottolineato il suo costante impegno per avere pene sempre più esemplari e soprattutto coerenza di giudizio tra i vari Comitati provinciali.

Il Presidente regionale ha anche elogiato la Sezione catanese per i buoni risultati dei propri associati a livello nazionale e regionale, ricordando la grande tradizione di una sezione importante e di prestigio, invitando il Presidente sezionale Cirino Longo a seguire i giovani sin dai livelli più bassi per poi lanciarli con successo in regione. D’Anna infatti ha fatto notare che i serbatoi dai quali il CRA attinge i giovani arbitri sono proprio le Sezioni, che dunque hanno il compito di formare i loro associati per le impegnative categorie superiori.

Gli ospiti, a conclusione dell’intervento del Presidente D’Anna, sono stati omaggiati dal Presidente Longo con dei prodotti artigianali catanesi.

Francesco La Ferrara

Nella foto, da sn. il Vice Presidente sezionale Marco Felici, il Presidente onorario Ugo Vittoria, D’Anna, Longo e Liga.