D’Anna: “Date sempre il massimo, in campo e fuori”

Il-CRA-a-Messina

Si è svolta giovedì 27 settembre la consueta visita da parte del Presidente del Comitato Regionale Arbitri della Sicilia, Rosario D’Anna. Il massimo dirigente regionale nella visita presso la nostra Sezione è stato accompagnato dal Componente Coordinatore degli Osservatori Arbitrali, Salvatore Occhipinti, e dal nuovo componente del CRA Sicilia, Orazio Postorino, figure ormai familiari per gli associati messinesi.

Insieme con loro, ospiti sono stati anche Mario Tamà e Leonardo La Cava, rispettivamente, delegato e segretario della FIGC di Messina. Il reggente della delegazione ha concentrato il suo intervento sulla crisi a livello di società che quest’anno ha colpito diversi campionati provinciali. Tamà si è soffermato soprattutto sul rispetto del codice etico da parte degli arbitri e delle società, evidenziando come il rispetto di tale codice da parte di tutti "faciliti" il compito dell’arbitro e permetta un più tranquillo svolgimento della gara.

La riunione, che ha aperto ufficialmente la stagione 2012/2013, è stata l’occasione per il neo Presidente, Massimiliano Lo Giudice, di presentare il nuovo Organigramma della Sezione di Messina. Questa però, non è stata l’unica "presentazione": abbiamo avuto il piacere di mostrare per la prima volta dinnanzi al Presidente D’Anna, ed agli altri ospiti intervenuti alla riunione, il nuovo sito internet della Sezione.

Il Presidente Lo Giudice non ha fatto mancare i ringraziamenti nei confronti dell’ex Presidente Orazio Postorino, per il lavoro svolto durante il suo mandato, garantendo il massimo impegno da parte sua e del nuovo direttivo per continuare il percorso da lui intrapreso e riportare la Sezione "Salvatore Rizzo" ai fasti di un tempo.

A margine dell’intervento di Lo Giudice è stato anche mostrato il video dello stage degli Arbitri svoltosi a Melia di Scilla dal 31 agosto al 3 settembre scorsi.

La parola è poi passata al Presidente D’Anna che è riuscito a trattenere l’assemblea intervenuta per più di un’ora. Un intervento mai noioso, dovuto alla capacità di alternare battute e momenti divertenti ad altri di serietà.

Il Presidente D’Anna ha dapprima ripreso il concetto già introdotto da Tamà riguardo il rispetto del codice etico, sottolineando come l’incolumità degli arbitri sia un aspetto che non deve mai essere sottovalutato perchè nel processo di formazione di un arbitro, a maggior ragione se giovane e alle prime esperienze, episodi di violenza possono impedirne la crescita a livello arbitrale ma anche avere conseguenze sul piano caratteriale del collega dentro e soprattutto fuori dal campo.

Il Presidente ha, dunque, evidenziato come qualche errore nella direzione di una gara ci possa sempre essere perchè tutti sbagliano, arbitri e non, ma è sempre necessario e fondamentale il rispetto. Ricollegandosi a quanto detto da Lo Giudice, D’Anna ha cercato di spronare gli associati intervenuti, invitando tutti a dare il massimo sempre, in partita così come negli allenamenti, dando la possibilità alla Regione prima e poi alle successive categorie nazionali di poter attingere un sempre maggior numero di arbitri dalla nostra Sezione.

Marco Quartuccio

Nella foto, da sn. D’Anna, Lo Giudice, Tamà e Postorino.

2

3