Concluso lo stage pre-campionato della Sez. di Messina

Raduno-AIA-Messina

Si è svolto dal 31 agosto al 3 settembre, a Melia di Scilla – in provincia di Reggio Calabria – lo stage formativo degli arbitri dell’Organo Tecnico Sezionale. Quattro giorni, uno in più rispetto all’anno scorso; un prolungamento fortemente voluto dal neo-Presidente, Massimiliano Lo Giudice, un Presidente giovane, con una grinta ed una determinazione eccezionale.

Vice-presidente nella passata stagione, Lo Giudice ha improntato nuovi stimoli agli arbitri dello Stretto ed i risultati già si vedono: 43 arbitri presenti allo stage dimostrano come vi sia stata una massiccia adesione.

Sono tanti anche gli altri membri della Sezione che hanno voluto partecipare, per un giorno o per tutta la durata dello stage, a questo particolare momento di formazione degli arbitri. Proprio l’ex Presidente, Orazio Postorino (recentemente nominato componente del CRA Sicilia), è riuscito a partecipare per un giorno ai lavori. Enzo Meli, dopo aver svolto il suo compito istituzionale per il Settore Tecnico nel raduno del CRA Piemonte, ha raggiunto la Calabria, per curare particolarmente l’aspetto regolamentare.

Le giornate erano suddivise in modo da poter formare gli arbitri sul piano tecnico e saggiarli su quello fisico. La mattina era dedicata alle lezioni sul terreno di gioco, svolte da Christian Valerio, Santino Morabito, Umberto Cucè ed Andrea Lippolis, con l’ausilio dei sempre presenti e attivi Antonio Visco ed Antonio Boscia, sullo spostamento nel terreno di gioco, sullo stile di corsa, sull’uso del fischietto e su uno degli aspetti più importanti della prestazione arbitrale, ossia ciò che avviene dal momento della designazione, sino al fischio del calcio d’inizio. Nel pomeriggio invece gli arbitri scendevano in campo per apprendere le migliori metodologie d’allenamento. Durante lo stage non sono mancati i test sul regolamento di gioco e quelli atletici.

Dopo il duro lavoro quotidiano, nel tempo libero gli arbitri hanno potuto svolgere altre attività ricreative grazie alle numerose ed ampie strutture del "Villaggio del Pino".

La Sezione di Messina ha iniziato con questo stage un nuovo corso con un Presidente giovane che fa del rapporto con i suoi arbitri un “fiore all’occhiello” che va oltre quello istituzionale. La sua passione, la sua grinta e la sua grande voglia di fare bene e di stimolare gli arbitri a migliorarsi sia sul piano tecnico, sia su quello atletico, possono rappresentare un sicuro volano per un’attività che necessita di essere rilanciata.

Simone Intelisano

Altre fotografie