Buon Compleanno, AIA!

Cento Primavere, un secolo di Storia,

e quanti ricordi nella memoria!

Un grande impegno lungo cento anni

fatto di sfide, pieno d’affanni,

per realizzare percorsi di condivisione,

e d’amicizia, di collaborazione,

per superare “critici” momenti,

per confermare valori e sentimenti!

E tutto grazie a questa Associazione

votata alla ricerca della precisione,

della perseveranza, della conoscenza

delle regole, della competenza,

ad affermare la sua autonomia

in piena libertà e democrazia,

a forgiare le nuove generazioni

nel rispetto delle vecchie tradizioni,

con l’esempio di Arbitri seri, preparati:

Gonella, Gussoni, Campanati,

Lombardo, Collina, Nicchi, Lo Bello…,

orgoglio del Calcio e fiori all’occhiello!

E proprio agli Arbitri ancora ragazzini,

ai quali ci sentiamo assai vicini,

per non cadere mai in tentazione,

vogliamo fare una raccomandazione:

“Vivete sempre il Calcio, ricordate,

e non di Calcio, perché se no sbagliate!!!”

Cettina Piccichè

 

Recitata dall’Autrice il 12 giugno 2011 al Circolo Canottieri di Marsala in occasione della conviviale della locale Sezione AIA davanti al Presidente nazionale Marcello Nicchi