Alfredo Trentalange ad Agrigento: “Create dei canali di comunicazione”

33 aConvocati per il 3 e 4 settembre gli assistenti regionali prima a Caltanisetta, nella struttura di Piano del Lago, e dopo nel Grand Hotel dei Templi di Villagio Mosè ad Agrigento per due giorni intensi di natura atletica, tecnica, associativa e regolamentare. Dopo i test atletici a Pian del Lago, dove gli assistenti li hanno superati brillantemente, coordinati dal referente regionale Agostino Spadaro e collaborato da Nino Alesi e Salvatore Tramontana, con un pronto intervento imprevisto del referente medico Salvatore Salamone e gli altri medici presenti (Mario Pettinato e Angelo Adriano Spina) e gli operatori della Croce Rossa per un malore di uno dei partecipanti. Apertura dei lavori in aula del presidente regionale Giuseppe Raciti e del vice presidente Armando Salvaggio che hanno presentato la squadra che quest’anno curerà gli assistenti: Michele Giordano, Bruno Rizzo e Antonio Oliveri. “Anche per gli assistenti – ha detto Raciti – dedichiamo un raduno specifico perché diamo pari dignità; abbiamo molto a cuore la vostra preparazione tecnica e atletica, oltre alla  vostra forma fisica”.

Presente il componente nazionale Rosario D’Anna, il responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange e il componente CAI Massimiliano Velotto. “Dimostrate professionalità, capacità e concentrazione – ha ribadito D’Anna – perché nelle categorie nazionale richiedono delle prestazioni ottimali e non potete farvi trovare impreparati”.

Velotto ha sottolineato la stagione ricca di soddisfazioni dello scorso anno e ha esortato gli assistenti a garantire sempre la loro collaborazione agli arbitri. Michele Giordano ha presentato i suoi ragazzi, ai quali ha dato le disposizioni tecniche, regolamentari, le linee guida, direttive comportamentali. Subito dopo i test interattivi e la lezione tecnica del componente del settore tecnico siciliano  Calogero Drago e alle 19.58 entra in aula il responsabile del Settore Tecnico nazionale Alfredo Trentalange, accolto da un caloroso applauso, che ha continuato la lezione anche dopo cena, fino a mezzanotte. “Noi mettiamo l’esperienza e la passione, voi dovete mettere l’entusiasmo e l’impegno – ha detto Trentalange – e la prima cosa che dovete fare è aprire un canale di comunicazione con tutti gli operatori utilizzando i vari canali”. Attraverso i filmati ha analizzato alcune regole, soffermandosi in particolar modo sulla circolare n. 1, e ha voluto constatare personalmente la preparazione dei ragazzi, tenendo alta la concentrazione e l’attenzione e complimentandosi con loro. “Voglio concludere – ha spiegato Trentalange – con dei concetti universali facendovi vedere come noi direttori di gara attraverso la giustizia abbiamo riportato l’atto violento verso la pace”.

Impeccabile come sempre l’organizzazione del raduno curata dal vice presidente Armando Salvaggio che continua a dare prova del grande impegno e della passione con cui cura nei minimi dettagli tutti gli incontri. “Cerchiamo di mettere nelle migliori condizioni i nostri arbitri – ha spiegato Salvaggio – e di fornire loro tutti i mezzi per la loro formazione per garantire un inizio dei campionati sereno e di affrontarlo con la giusta concentrazione; gli ospiti e i relatori che sono intervenuti e interverranno in questi giorni ad Agrigento riusciranno a fornire tutte le nozioni e gli strumenti di cui questi ragazzi hanno bisogno”.

Nel pomeriggio riunione congiunta tra gli assistenti e  gli arbitri di Eccellenza e Promozione alla presenza del Capo del dipartimento arbitrale della FIFA Massimo Busacca.

9 b33 a1 a11 a112 a8 a22 b1b13 a5677 b7a88 b99 b10 a1212 a 1318 a 13 a14 1516 16 a17 17 a1822 a19 19 a20 20 a21 21 a226122 a 2323 a 2424 a 2525 a 2627 2829 3030 a 3131 a 3232 a 3333 a 3434 a 3535 a 3636 a 3739 4041 4243 4445 4647 48505152535455 5657 57 a58 58 a59 59 a 60